Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Trattativa Stato-mafia/2 La Corte d’appello di Firenze butta la palla nel campo del Tribunale di Palermo

Amati lettori, da ieri affronto l’analisi delle motivazioni della sentenza per il boss di mafia Francesco Tagliavia presso la seconda Corte di assise di appello di Firenze, depositata il 20 maggio. Ergastolo venne inflitto il 24 febbraio scorso a Tagliavia per la strage di via dei Georgofili del 27 maggio 1993 (in cui morirono cinque persone e 38 rimasero ferite) nel processo di appello bis. La Cassazione annullò con rinvio una prima sentenza di appello. Per quanto scritto ieri rimando al link a fondo pagina (dove troverete anche il collegamento a quanto scritto nel passato.)

Oggi comincio ad affrontare il “cuore” delle motivazioni, contenuto da pagina 119 a pagina 121, nelle quali la Corte di assise di appello di Firenze – in un gioco di sottile equilibrismo che di fatto rimanda tutto nelle mani dei colleghi palermitani – sembra «condividere» la neutralità dei colleghi di primo grado sul “cuore” della vicenda, vale a dire – paradossale a dirlo – proprio la maledetta trattativa tra Stato e Cosa nostra.

«Va qui richiamata  l’approfondita  motivazione, conseguente all’altrettanto approfondita istruzione dibattimentale – si legge infatti a pagina 119 – che la sentenza di primo grado in sintonia con precedenti pronunce, riserva all’individuazione del movente delle stragi e a  quello, strettamente connesso, della cosiddetta  trattativa Stato-mafìa»

Ed ecco dunque affacciarsi la parola magica, quella che lava le coscienze ed esime da prese di posizione: “cosiddetta”. Ebbene sì: la “cosiddetta” trattativa. Ma se è così detta, vuol dire che è stata una trattativa. O no? Per i giudici d’appello fiorentini, anche se non lo dicono espressamente, sono soprattutto problemi di Palermo anche se, come ho anticipato nel servizio di ieri, alla fine neppure loro reggeranno alla lunga alla voglia di non prendere posizione.

I giudici fiorentini proseguono così: «Su   quest’ultimo argomento condivisibilmente il primo giudice si è astenuto dall ‘emettere valutazioni definitive, consapevole della necessità di   ulteriori esplorazioni investigative necessarie e opportune  dato che  per la sua vischiosità, il  tema mal si prestava a essere compiutamente e definitivamente accertato nell’ambito della istruzione dibatti mentale, connotata  dal principio del contraddittorio, da  maggior rigidità procedimentale e dalla pubblicità della  fase dibattimentale in corso (vedi sentenza di primo grado pag. 426-511)».

Insomma, i giudici d’appello dicono: i giudici di primo grado, novelli speleologi, sono consapevoli della necessità di «ulteriori esplorazioni investigative». Palermo, prendi e porta a casa ma – soprattutto  – a te la madre di tutte le grane.

Per ora mi fermo ma domani torno con un nuovo servizio dedicato alla sentenza dell’appello a Firenze sul boss Tagliavia.

r.galullo@ilsole24ore.com

2 – to be continued (per la precedente puntata si legga

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2016/06/07/trattativa-stato-mafia1-in-appello-i-giudici-fiorentini-danno-lustro-alle-conclusioni-raggiunte-in-primo-grado/

ma si leggano anche

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2014/04/04/il-processo-sulla-trattativa-stato-mafia-per-il-giurista-fiandaca-era-meglio-farlo-in-commissione-antimafia/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2015/12/30/la-trattativa-stato-mafia-secondo-salvatore-lupo-in-commissione-antimafia-una-delle-tante-forse-una-delle-troppe/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2016/01/05/salvatore-lupo-in-commissione-antimafia-la-guerra-contro-la-mafia-e-finita-magari-no-no-mah/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2014/02/28/commissione-parlamentare-antimafia-quando-a-preoccupare-i-commissari-sono-la-liberta-di-stampa-e-la-magistratura-palermita/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2014/04/03/il-processo-sulla-trattativa-stato-mafia-spiegata-da-emanuele-macaluso-pensieri-parole-opere-e-omissioni/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2013/05/28/trattativa-stato-mafia-no-stop-di-matteo-masi-fiducia-le-strane-latitanze-di-provenzano-e-messina-denaro-e-lucky-luciano/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2013/05/23/provenzano-entra-nella-trattativa-stato-mafia-entra-ed-esce-dal-carcere-di-parma-mentre-il-pm-di-matteo-vive-in-regime-di-41/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2013/05/29/trattativa-stato-mafia-perche-la-pubblica-accusa-di-palermo-vuole-processare-lex-presidente-del-senato-nicola-mancino-1/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2013/05/30/processo-stato-mafia-la-centralita-di-massimo-ciancimino-e-la-lista-dei-testimoni-diventa-una-questione-di-famiglia-e-amici/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2014/11/05/trattativa-stato-mafia1-il-pentito-francesco-di-carlo-da-latitante-incontrava-i-vertici-dei-servizi-segreti-e-uomini-della-p2

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2014/11/06/trattativa-stato-mafia2-il-pentito-francesco-di-carlo-parlo-ora-perche-a-palermo-e-caltanissetta-avete-riaperto-tutto/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2014/11/07/trattativa-stato-mafia3-il-pentito-di-carlo-rapporti-di-subranni-con-salvo-lima-e-ciancimino-e-la-difesa-del-generale-insorge/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2014/11/11/trattativa-stato-mafia4-il-pentito-di-carlo-lo-stato-deviato-voleva-annullare-falcone-i-paragoni-con-mussolini-e-hitler/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2014/11/13/sequestro-moro-e-trattative-stato-mafia-di-carlo-quando-i-servizi-segreti-ringraziarono-il-papa-michele-greco/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2014/11/14/trattativa-stato-mafia5-di-carlo-dopo-le-stragi-i-corleonesi-sapevano-come-capovolgere-la-situazione-i-colloqui-con-gioe/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2014/11/18/trattativa-stato-mafia6-di-carlo-stefano-bontate-chiese-100-milioni-a-berlusconi-e-nel-74-raccolse-10-miliardi-da-investire-a-milano/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2012/10/05/esclusivo-trattativa-stato-cosa-nostra-sulla-cattura-di-bernardo-provenzano-la-procura-di-palermo-ap/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2012/04/24/esclusivo-cattura-di-provenzano-e-guerra-tra-pignatone-e-cisterna-i-due-vice-di-piero-grasso-segreto-o-scontro-di-st/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2012/04/26/esclusivo-de-sena-tassone-napoli-in-commissione-antimafia-la-trattativa-per-la-cattura-di-provenzano/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2014/10/20/le-nuove-carte-della-pg-di-palermo1-servizi-deviati-p2-violazione-della-legge-anselmi/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2014/10/21/le-nuove-carte-della-procura-generale-di-palermo2-linfiltrato-calabrese-paolo-bellini-ideologo-delle-stragi/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2014/10/22/le-nuove-carte-della-procura-generale-di-palermo3-il-ponte-delle-stragi-mafiose-palermo-reggio-calabria-ar/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2014/10/24/le-nuove-carte-della-pg-di-palermo5-binnu-provenzano-carabiniere-e-massone-e-le-profezie-di-elio-ciolini/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2013/04/09/sebastiano-ardita-difende-nino-di-matteo-di-fronte-al-csm-nella-sua-lettera-ai-colleghi-magistrati-le-parole-diventano-macig/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2014/10/23/le-nuove-carte-della-procura-generale-di-palermo4-si-riapre-il-caso-di-antonino-gioe-suicida-per-omicidio/)