Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Mondo di mezzo/2 Dnaa: Mafia Capitale «non ha costituito un deterrente per la corruzione» – Attualità del caso Anas Dama nera 2

Amati lettori di questo umile e umido blog, da ieri scrivo di alcune evidenze emerse nella relazione della Dnaa (Direzione nazionale antimafia e antiterrorismo) a proposito dell’indagine Mondo di mezzo, per la quale si è già espressa chiaramente: quella di Roma è mafia capitale.

Quel che segue, però, è la presa di coscienza che – rispetto a quell’indagine, che sia o non sia mafia spetterà ai giudici stabilirlo fino a eventuale sentenza di condanna irrevocabile, anche se il finale appare già scritto – purtroppo Roma è criminalmente malata.

Della vicenda – ricorda il consigliere Diana De Martino della Dnaa a partire da pagina 911  – si è occupata più volte la Commissione parlamentare antimafia nonché la Commissione parlamentare d’inchiesta sui centri di accoglienza per i richiedenti asilo. Il Prefetto di Roma ha inoltre esercitato il potere di accesso attraverso la nomina di una commissione prefettizia che, all’esito dei lavori, aveva suggerito il commissariamento del Comune di Roma riscontrando forme di condizionamento da parte della criminalità organizzata di tipo mafioso.

Eppure…

Eppure, la Dnaa fin da ora, si legge a pagina 911 «può però trarre un’amara conclusione: l’ampia risonanza dell’inchiesta non ha inciso in modo significativo nel fondamentale settore degli appalti e degli affidamenti pubblici, e non ha costituito un deterrente per il ricorso alla corruzione». Le inchieste  giudiziarie più recenti  (Anas, ospedale israelitico) per la Dnaa hanno documentato, in termini di assoluta certezza ed ancora una volta, come la corruzione sia diffusa e radicata al punto da essere ormai “sistema”. E proprio il caso Anas – come dimostrano gli odierni sviluppi dell’operazione “Dama Nera 2” che ha portato all’arresto di 19 persone tra imprenditori, dirigenti e funzionari della società, oltre ad un avvocato e il coinvolgimento di un parlamentare – sembra una ferita sempre più aperta.

Le ragioni sono presto dette: il settore dei contratti pubblici è governato da procedure farraginose e lente (che riservano una certa discrezionalità alle amministrazioni) ed è possibile derogare alle procedure di gara. Dunque la corruzione trova tutte le condizioni per crescere e radicarsi.

Come se non bastasse, Roma è attraversata da ogni tipo di organizzazione mafiosa e criminale, che vive nel suo spazio vitale (e mortale per la città) a seguito di patti raggiunti all’interno di questo humus criminale.

Ed infine, «Roma è interessata anche da una vorace ed intensa criminalità economica, rappresentata dalle grandi bancarotte, dalle maxi evasioni fiscali o dalle clamorose truffe in danno dello Stato o di enti pubblici. Né va dimenticata la diffusa condizione di disagio sociale dei cittadini e la situazione di difficoltà economica per le imprese operanti nella realtà laziale, modulatasi con caratteristiche particolarmente intense».

In altre parole: quello di Mafia Capitale è il problema minore.

Allegri, romani, la situazione è grave ma non è seria (cit. Ennio Flaiano).

r.galullo@ilsole24ore.com

2 – the end

(si leggano anche

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2016/03/10/mondo-di-mezzo1-la-dnaa-si-allinea-a-tribunale-e-cassazione-quella-dellindagine-e-mafia-capitale/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2015/09/10/mafia-capitale-ammanigliamenti-politici-protezioni-e-rispettabilita-della-nuova-mafia-correva-lanno-domini-1976/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2015/09/09/mafia-capitale-non-e-concepibile-attivita-e-impunita-della-mafia-senza-roma-anno-domini-1959/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2015/09/08/mafia-capitale-verso-il-processo-con-la-relazione-secretata-ennesimo-scandalo-su-roma-e-la-politica-gode/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2015/09/17/mafia-capitale-franco-gabriellis-version-carminati-dice-a-buzzi-adesso-alza-le-chiappe-e-vai-tu-a-lavorare/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2015/01/08/mafia-capitale10-massoneria-calamita-irresistibile-per-mario-diotallevi-da-sfruttare-per-guadagna-ma-laffiliazione-viene-sospesa/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2014/12/03/mondo-di-mezzo1-levoluzione-in-sistema-criminale-della-banda-della-magliana-anche-senza-lattesa-di-un-messia-di-destra/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2014/12/04/mafia-capitale2-la-dda-svela-contatti-con-poliziotti-e-carabinieri-ma-il-colpo-grosso-sui-legami-con-i-servizi-e-rimandato/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2014/12/05/mafia-capitale3-per-gli-ex-nar-basta-bussacchiare-alle-porte-del-comune-ed-essere-disponibili-anche-a-pulire-il-sedere)

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2014/12/09/mafia-capitale4-un-indagato-al-telefono-del-braccio-destro-di-carminati-bravissima-personasiamo-rimasti-in-pochi/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2014/12/10/mafia-capitale5-buzzi-braccio-destro-del-cecato-carminati-ce-la-finanza-fai-sparire-le-chiavi-butta-tutto/)

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2014/12/11/mafia-capitale6-il-presunto-boss-massimo-carminati-nel-ricordo-dellex-nar-giusva-fioravanti-era-uno-senza-limiti/)

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2014/12/22/mafia-capitale7-il-gaggio-cristiano-guarnera-rimasto-in-mutande-dopo-i-sequestri-della-gdf-e-la-devastante-figura-del-padre/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2014/12/23/mafia-capitale8-il-mondo-di-sotto-che-si-aggira-intorno-ad-alcuni-cantieri-edili-di-roma/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2015/01/07/mafia-capitale9-salvatore-buzzi-intercettato-voglio-stare-sui-giornali-tutti-i-giorni-beh-non-ce-che-dire-ci-e-riuscito/

  • Roberto Galullo |

    La corruzione, Bartolo, è l’altra faccia delle mafie. Io lo scrivo da tanti anni ma ricordo che – fino a qualche anno fa, chissà, forse anche ora – tanti magistrati, tanti investigatori, tanti espertoni e tanti professoroni lo negavano. Triste, ma è così.

  • bartolo |

    non è che non si salva neppure uno, il fatto è che se non ti adegui ti stritolano. il classico granellino di sabbia che fa inceppare gli ingranaggi, funziona quando la macchina è sana; da noi è diventata, invero, sistema che usa i granellini in luogo dell’olio lubrificante.
    d’altronde, è dai primi anni novanta che un importante pentito di mafia, conoscitore del sistema tangentizio dei grandi appalti, ha suggerito con estrema facilità il modo per distruggere le mafie. cioè, “fate funzionare la pubblica amministrazione ed esse spariranno”.
    insomma, una dichiarazione che lo ha esposto a seri rischi: un miracolo che sia ancora in vita! concorda galullo?

  • Roberto |

    Ma è possibile che nella amministrazione pubblica non se ne salvi nemmeno uno ….

  Post Precedente
Post Successivo