Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Mafia Capitale/ Franco Gabrielli’s version: «Carminati dice a Buzzi: adesso alza le chiappe e vai tu a lavorare!»

In questi giorni mi sto divertendo (si fa per dire) a leggere alcune audizioni della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti, presieduta dal Pd Alessandro Bratti.

L’attenzione è caduta su quella resa il 22 luglio dal prefetto di Roma, Franco Gabrielli. Martedì e ieri ne ho già scritto e per questo rimando ai link a fondo pagina.

Oggi mi concentro su un passaggio che il sindaco-ombra di Roma (lui dice di disprezzare questa definizione ma tant è) dedica all’indagine Mondo di mezzo.

Il tema che sviscera il prefetto – molto interessante – è quello del recupero di un sistema di controlli di legittimità (a partire da quelli sugli atti amministrativi) che torni ad essere efficiente (ammesso e non concesso che lo sia mai stato).

Ebbene Gabrielli, al termine della prima parte della sua audizione, con riferimento al marcio uscito con l’indagine della Procura di Roma dirà, con riferimento a Carminati, Buzzi e compagnia: «…tuttavia questa era prassi, cioè questi signori altro non hanno fatto che innestarsi, incanalarsi, utilizzare sistemi, procedure, modalità comportamentali e modalità di relazione. Con il cambio di giunta, questi signori si perdono d’animo ben poco: registrano soltanto le modalità, passano da un tipico comportamento in cui c’è l’utilizzo della forza intimidatrice da parte dell’associazione, a un utilizzo un po’ più smart dell’attività corruttiva, soprattutto delle relazioni che sono frutto anche di appartenenze. Carminati rimane sempre il dominus, ma mentre nella prima fase è dominus in tutti i sensi, nella seconda fase, quasi come una sorta di conferimento di modalità operativa, Carminati dice a Buzzi: “adesso alza le chiappe e vai tu a lavorare!”. Cosa fa Buzzi? Recupera il patrimonio di relazioni che appartiene alla sua appartenenza politica e lo modella rispetto alle relazioni con la componente amministrativa. La parte politica, in questa fase, interviene a supporto delle criticità che la parte amministrativa può avere, quindi è surrettizia a un’attività che l’organizzazione svolge essenzialmente nei confronti della parte amministrativa: come fa a svolgere questa attività nella parte amministrativa? Utilizzando pratiche ampiamente note, ampiamente praticate nell’ambito di questa amministrazione. Anche qui si tratta di pratiche antiche, altrimenti tutto il male è Alemanno, tutto il male è Marino, mentre certe cose sono più antiche; poi, è chiaro, queste meglio si definiscono e più si affinano, però, come ho sottolineato nella mia relazione, il tema della macchina amministrativa è quello che in prospettiva costituirà la vera sfida, anche perché con le Bassanini si è immaginata una netta distinzione fra l’indirizzo e la gestione, netta distinzione che non sempre nel nostro Paese ha prodotto frutti positivi. Anche da questo punto di vista credo che noi tutti dobbiamo riflettere.

Grazie».

Prego eccellenza signor prefetto, anche perché è stato chiarissimo e pienamente condivisibile.

r.galullo@ilsole24ore.com

si leggano anche i recentissimi

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2015/09/09/mafia-capitale-non-e-concepibile-attivita-e-impunita-della-mafia-senza-roma-anno-domini-1959/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2015/09/08/mafia-capitale-verso-il-processo-con-la-relazione-secretata-ennesimo-scandalo-su-roma-e-la-politica-gode/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2015/09/10/mafia-capitale-ammanigliamenti-politici-protezioni-e-rispettabilita-della-nuova-mafia-correva-lanno-domini-1976/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2015/09/15/altro-che-giubileo-bastano-una-foglia-di-lattuga-e-una-buccia-di-banana-in-piu-per-mandare-in-tilt-roma-parola-del-prefetto-gabrielli/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2015/09/16/altro-che-giubileo-roma-sta-diventando-la-nuova-terra-dei-fuochi-parola-del-prefetto-franco-gabrielli/