Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Salvo Boemi: «Se in Sicilia avesse governato ancora Provenzano ora ‘ndrangheta e cosa nostra sarebbero una sola cosa»

Cari e amati lettori di questo umile e umido blog, sabato scorso, 4 luglio, a pochi minuti di distanza dalla conclusione, vi ho dato conto di alcuni spaccati del convegno “Ndrangheta e poteri criminali – Le ramificazioni della mafia calabrese a livello globale”. Un convegno organizzato a Reggio Calabria dall’Associazione culturale Falcone e Borsellino, patrocinata dal Comune e dalla provincia di Reggio Calabria. Per leggere quanto ho scritto (a proposito dei passi che mancano per riscrivere la storia mafiosa di questo Paese e di una delle pagine più misteriose della Calabria, vale a dire la morte del notaio Pietro Marrapodi e, ieri, della vicenda relativa alla Falange Armata e ai suoi intrecci perversi) rimando al link a fondo pagina.

Nel corso del convegno è stata davvero ammirevole la sintonia nella lettura del passato che porta al presente tra il pm della Dda reggina Giuseppe Lombardo e Salvo Boemi, per 10 anni coordinatore proprio della Dda reggina, a partire dalla conferma dell’anima affaristica delle mafie. «I De Stefano – ha infatti ricordato Boemierano già presenti con i Mammoliti negli anni Settanta a Roma. Hanno sempre cercato di fare affari». E per rinforzare il concetto, Boemi ha fatto un’affermazione forte, forse paradossale, ma che rende benissimo il senso della tenuta in vita e della proliferazione delle mafie: «Se in Sicilia avesse governato ancora Provenzano ora ‘ndrangheta e cosa nostra sarebbero una sola cosa perché quel conta sono gli affari».

Boemi ha ricordato, sulla stessa falsariga, la strage del 15 agosto 2007 a Duisburg, con la quale la ‘ndrangheta ha ufficializzato la sua presenza in Germania. «E’ una multinazionale del crimine economico – ha affermato – e ha la capacità, sfruttando la debolezza umana, di trasformare le vittime in clienti e, da questo punto di vista, basti pensare al traffico di droga. Hanno trasformato la multinazionale del crimine in una holding economica». E a testimonianza ulteriore della ufficializzazione della ‘ndrangheta in Germania e in Svizzera (Paese fondamentale per gli equilibri mafioso/finanziari) ieri è giunta la notizia della nuova operazione della Dda di Reggio Calabria in collaborazione (complessa) con le autorità tedesche ed elvetiche. L’operazione portata a termine dai carabinieri del comando provinciale di Reggio ha svelato l’esistenza di due “locali”, quello di Rielasingen (cittadina tedesca al confine con la Svizzera) e quello di Fabrizia (Vibo Valentia). Arrestate 10 persone accusate di associazione mafiosa. L’indagine della Dda di Reggio, denominata “Rheinbrücke”, è una prosecuzione dell’operazione “Helvetia” e conferma che il modello della ‘ndrangheta unitaria ma al temo stesso con margini di autonomia è stato esportato ovunque.

r.galullo@ilsole24ore.com

3 – to be continued (per la precedenti puntate si vedano

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2015/07/04/giuseppe-lombardo-dda-reggio-calabria-la-storia-mafiosa-sta-per-essere-riscritta-salvo-boemi-ex-pm-marrapodi-non-si-suicido/)

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2015/07/07/falange-armata-e-reti-criminali-tra-reggio-calabria-e-palermo-due-procure-pronte-a-depositarne-la-storia-deviata/

CON IL SOLE 24 ORE ONLINE IL MIO NUOVO LIBRO “FINANZA CRIMINALE”

Dopo essere rimasto una settimana in edicola, in vendita con il Sole-24 Ore, il mio nuovo libro “Finanza criminale – Soldi, investimenti e mercati delle mafie e della criminalità in Italia e all’estero”, al prezzo di 8,90 euro, è acquistabile su www.ilsole24ore.com/oralegale .

Ogni settimana (ogni giovedì) c’è infatti un volume diverso (si veda in fondo il piano dell’opera e le modalità di acquisto) – I 20 volumi della Collana “Ora legale” (a mia cura) vi faranno compagnia fino alla fine di settembre.

IL PIANO DELL’OPERA

1“) Cose di Cosa Nostra” – Giovanni Falcone in collaborazione con Marcelle Padovani – 14 maggio

2)   “Liberi tutti – Lettera a un ragazzo che non vuole morire di mafia” di Pietro Grasso – 21 maggio

3)   Finanza criminale – Soldi, investimenti e mercati delle mafie e della criminalità in Italia e all’estero – di Roberto Galullo – 28 maggio

4)   Un eroe borghese”  di Corrado Stajano –  4 giugno

5)“A testa alta – Storia di un eroe solitario” di Bianca Stancanelli – 11 giugno

6)“Le parole di una vita – Gli scritti giornalistici” – Giancarlo Siani – 18 giugno

7)“Il caso Valarioti” – Rosarno 1980: così la ‘ndrangheta uccise un politico (onesto)” di Danilo Chirico e Alessio Magro con interventi di Giorgio Bocca, Enrico Fontana e Giuseppe Smorto – 25 giugno

8)“Chi comanda Milano” di Alessia Candito – 2 luglio

9)“La mafia fa schifo – Lettere di ragazzi da un Paese che non si rassegna” di Nicola Gratteri e Antonio Nicaso – 9 luglio

10) Ho ucciso Giovanni Falcone – La confessione di Giovanni Brusca” – di Saverio Lodato – 16 luglio

11)“Il giudice ragazzino” di Nando Dalla Chiesa – 23 luglio

12) “Peppino Impastato – Una vita contro la mafia” – di Salvo Vitale – 30 agosto

13)“Libero – L’imprenditore che non si piegò al pizzo di Chiara Caprì con Pina Maisano Grassi –6 agosto

14)“Maledetta mafia – Io, donna, testimone di giustizia con Paolo Borsellino” – di Piera Aiello e Umberto Lucentini – 13 agosto

15) “Anime nere” – Gioacchino Criaco – 20 agosto

16) “La peste – La mia battaglia contro i rifiuti della politica italiana” di Tommaso Sodano e Nello Trocchia 27 agosto

17) “Delitto imperfetto – Il generale, la mafia, la società italiana” – di Nando Dalla Chiesa – 3 settembre

18) “Nomi, cognomi e infamidi Giulio Cavalli con prefazione di Giancarlo Caselli – 10 settembre

19) “C’erano bei cani ma molto seri –  Storia di mio fratello Giovanni ucciso per aver scritto troppo” – di Alberto Spampinato – 17 settembre

20) “Senza padrini – Resistere alle mafie fa guadagnare” di Filippo Astone – 24 settembre

MODALITA’ DI ACQUISTO

I 20 volumi delle Collana “Ora legale – Storie di eroi, mafia e antimafia” potranno essere acquistati ogni giovedì in edicola (dove, ciascuno, resterà per una settimana) al prezzo di 8,90 euro oppure sul canale shopping24 accessibile direttamente dal sito www.ilsole24ore.com/oralegale (il prezzo dell’intera collana è di € 178,00).

E’ possibile acquistare online l’intera opera al prezzo di 160,20 € invece di 178,00 €, con uno sconto del 10% rispetto all’acquisto delle singole uscite e l’invio gratuito presso l’indirizzo prescelto senza alcuna spesa aggiuntiva di spedizione. L’opera verrà recapitata in 4 spedizioni a partire da luglio 2015.

Si potranno chiedere direttamente gli arretrati all’ edicolante di fiducia i volumi mancante della collana Ora legale” Senza alcun sovrapprezzo: si paga soltanto il numero che interessa più il costo del quotidiano. Oppure si può acquistare il/i volume/i mancante/i direttamente online, su Shopping24.