Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

A Formello, alla porte di Roma, è nato il primo quartiere antimafia

Il 23 settembre a Formello, prestigiosa e ricca appendice di Roma è nato il primo quartiere in Italia interamente dedicato alle vittime delle mafie. Le vie della zona dell'Albereto, ricche di verde pubblico e infrastrutture, porteranno  i nomi di Falcone, Borsellino, Dalla Chiesa, Rizzotto, Impastato, on Diana, La Torre.

L'intitolazione è avvenuta alla presenza di don Luigi Ciotti, fondatore e presidente di "Libera" . Insomma, Formello, per molti, è diventata “Casa Nostra”. Al termine della cerimonia il sindaco, Giacomo Sandri, ha presieduto un consiglio comunale straordinario sul tema della legalità in Piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa.

A luglio di quest’anno, il sequestro di una villa di 29 stanze risultata di proprietà di una cosca calabrese, “ha ricordato a istituzioni e opinione pubblica che la criminalità organizzata non risparmia nessuna area geografica”, ha affermato l’assessore all’Urbanistica, Sergio Celestino. Consapevole che anche l'area metropolitana romana é ormai una terra di frontiera per le nuove infiltrazioni mafiose, il Comune di Formello ha voluto coinvolgere la cittadinanza in un percorso di riflessione che proseguirà con i progetti scolastici di educazione alla legalità.

La scelta dei nomi delle vittime delle mafie é giunta attraverso una consultazione popolare, partita circa due anni fa su facebook e poi estesa ad assemblee e schede

consegnate a mano, con la partecipazione di moltissimi cittadini.

Le scelte sono condivisibili – ci mancherebbe – anche perché le strade non possono essere intitolate a numeri. Altrimenti sarebbe stato bello ricordare che il 14 maggio 1993 a Roma esplose l’autobomba in via Fauro al passaggio dell’auto con a bordo il conduttore televisivo Maurizio Costanzo. A piazzarla fu Cosa nostra che 13 giorni dopo fece esplodere a Firenze un’autobomba in via dei Georgofili lasciando sul marciapiede cinque morti. Speriamo che anche gli abitanti di Formello lo ricordino.

r.galullo@ilsole24ore.com

p.s. Invito tutti ad ascoltare la mia trasmissione su Radio 24: “Sotto tiro – Storie di mafia e antimafia”. Ogni giorno dal lunedì al venerdì alle 6.12 circa. Potete anche scaricare le puntate su www.radio24.it. Attendo anche segnalazioni e storie.

p.p.s. Il mio libro “Economia criminale – Storia di capitali sporchi e società inquinate” è ora acquistabile con lo sconto del 15% al costo di 10,97 euro su: www.shopping24.ilsole24ore.com. Basta digitare nella fascia “cerca” il nome del libro e, una volta comparso, acquistarlo

 

  • Luca Olivato |

    Chissà se per inaugurare questo quartiere le aziende che hanno costruito le infrastrutture hanno presentato il certificato antimafia…
    Per fortuna qualcuno al governo del nostro paese sta pensando di eliminare questo fastidioso documento burocratico!
    Fermate l’Italia, voglio scendere.

  Post Precedente
Post Successivo