Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Contro l’epidemia della criminalità c’è un vaccino formidabile: l’onestà di ogni singolo uomo

Sono nato a Roma 53 anni fa. Mi sono laureato alla Sapienza di Roma in Giurisprudenza con una tesi in criminologia. Sono sposato con Claudia e ho due figli, Nicholas e Greta. Faccio il giornalista dal 1983.

Da 11 anni sono inviato del Sole-24 Ore. Nei quattro anni precedenti sono stato caporedattore e coordinatore editoriale dei dorsi regionali (Nord-Ovest, Nord-Est, Centro-Nord e Sud, che ho creato). Prima sono stato caposervizio enti locali e pubblica amministrazione. Le precedenti esperienze giornalistiche  non contano più di tanto.

Per il Sole-24 Ore in questi anni ho effettuato centinaia di inchieste sull’economia criminale e la criminalità organizzata in ogni regione d’Italia e fuori confine. Per il Sole-24 Ore ho seguito anche l’omicidio Fortugno a Locri, le grandi riforme sanitarie nel Sud, i costi della politica, le mani degli speculatori sulle cave, l’abusivismo edilizio, gli affari delle coop, il caso rifiuti in Campania, la Tangentopoli abruzzese, la Tangentopoli genovese, le navi dei veleni, l’omicidio Vassallo a Pollica, il caso Ligresti, l’indagine Breakfast a Reggio Calabria, l’indagine Mafia Capitale e tantissimi altri grandi fatti di cronaca giudiziaria in cui l’illegalità o le mafie hanno fatto da filo conduttore.

Non mi sono fatto mancare in questi anni, comunque, le inchieste su vecchie passioni giornalistiche: l’economia e la pubblica amministrazione.

Tanto materiale raccolto – quotidiano, blog, Radio24 – non potevano non dare vita nel giugno 2010 al libro “Economia criminale – Storie di capitali sporchi e società inquinate” e nel 2011“Vicini di mafia - Storie di società ed economie criminali della porta accanto.

Da maggio a settembre 2015, per il Gruppo 24 Ore, ho curato la collana editoriale “Ora legale”, con la quale sono stati pubblicati, in allegato al quotidiano, 20 volumi di autori vari. All’interno della collana è stato pubblicato il mio terzo libro, “Finanza criminale”.

Per il gruppo Sole-24 Ore, negli anni Novanta, sono stato per anni coordinatore editoriale di due collane dedicate alla pubblica amministrazione locale. Nel 1999 (nuova edizione nel 2000), sempre con il Sole-24 Ore, ho pubblicato il libro “Federalismo minimo”.

Per sette anni sono stato autore e conduttore per Radio 24. Per due anni, dal 2007 fino al 19 gennaio 2009 ho ideato e condotto “Guardie o ladri”, che ha poi dato nome al blog. Dal 2009 ho condotto il programma quotidiano “Un abuso al giorno” che dal 13 settembre 2010 ha lasciato il posto alla mia terza esperienza radiofonica, con il programma quotidiano “Sotto tiro – Storie di mafia e antimafia”, andato in onda fino a settembre 2012.

Dal 21 marzo 2013, ogni giovedì curo e aggiorno lo spazio settimanale “Ora legale  – Lezioni di antimafia da imprese e società” su www.ilsole24ore.com. In questo spazio racconto volti e storie di imprese, aziende, sindacati, associazioni, istituzioni, professionisti, preti (e chi più ne ha più ne metta) che quotidianamente lottano contro le mafie e per l’affermazione della legalità con i fatti e non con le chiacchiere.

Tra i premi giornalistici ricevuti per le inchieste su mafie ed economia criminale, amo ricordare quello arrivato nel 2007 da Libera e Legambiente (“Premio Ambiente e Legalità“), quello giunto nel 2012 dalla Fondazione Italo Falcomatà (“La matita rossa e blu“) e quello giunto nel 2013  dalla Associazione antimafia Riferimenti (“Gerbera Gialla“).