Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Indagine Mammasantissima/3 «Mafie e politica hanno in comune appalti e massoneria deviata»

Cari e amati lettori di questo umile e umido blog, da ieri sto scrivendo dell’indagine Mammasantissima della Procura di Reggio Calabria (ma molto ne ho già scritto sul Sole-24 Ore).

Come spiegavo nei giorni scorsi (rimando al link a fondo pagina) per capire a fondo questa indagine e tutte le sue variegate sfaccettature, una più importante dell’altra, bisogna riannodare il filo della storia e ripartire dal 4 dicembre 1992 e da una storica deposizione in Commissione parlamentare antimafia del pentito di San Cataldo (Caltanissetta) Leonardo Messina.

Messina in quella storica e, ahinoi, sottovalutata audizione, dirà che i capimafia «appartengono alla massoneria. Questo non deve sfuggire alla Commissione perché è nella massoneria che si possono avere i contatti con gli imprenditori, con le istituzioni, con gli uomini che amministrano il potere diverso da quello punitivo che ha Cosa nostra».

E quando i commissari gli chiesero che cosa avessero in comune politica e Cosa nostra rispose serafico: «Per quanto mi risulta gli appalti e la massoneria».  E quando Violante gli chiederà di sciorinare i nomi dei capimafia massoni non se lo farà ripetere due volte: «Riina dicono che è massone. Lo sono stati Stefano Bontade, Nicola Terminio, Moreno Miccichè. Credo che il vertice di Cosa nostra sia massone. Bisogna vedere anche il loro livello di cultura; non entrano tutti, il potere deve essere detenuto da due-tre. Santapaola è l’espressione di una corrente, è un uomo di Madonia, che credo sia massone».

E più avanti, imperterrito, dirà: «La mafia obbedisce solo a se stessa. Hanno stabilito punti di incontro per vari affari, per giustificare un processo, un grande appalto…A Cosa nostra interessa tutto, soprattutto i processi, gli appalti e i contatti esterni».

A pagina 1732 dell’ordinanza il Gip Domenico Santoro, riprendendo il filo della Procura, scriverà: «Ancora più elevato, poi, appare il programma della componente riservata, composta da pochi, che muovono le fila, che si muovono nell’ombra, nel gestire le relazioni riservate, in un sistema integrato che abbraccia anche altre organizzazioni criminali di tipo mafioso (come confermano, tra gli altri, Gioacchino Pennino e Gaetano Costa), che curano i rapporti con gli apparati pubblici e con quelli istituzionali (come conferma lo stesso Tullio Cannella), in grado di consentire alla struttura associativa di essere parte di una potentissima struttura organizzata di tipo mafioso, che si avvale delle potenzialità degli apparati massonici che la compongono (come afferma senza mezzi termini Giuliano Di Bernardo), senza più subire le limitazioni di confini territoriali o di angusti e superati ambiti operativi».

Di Bernardo, per chi non lo sapesse, è stato ai vertici del Goi (il Grande Oriente d’Italia), prima di fondare la Glri (Gran loggia regolare d’Italia) e, infine, Dignity Order.

Per ora mi fermo qui ma domani proseguo.

r.galullo@ilsole24ore.com

3 – to be continued

(si leggano

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2016/07/19/indagine-mammasantissina1-il-pentito-nisseno-leonardo-messina-parlo-di-commissione-nazionale-delle-4-mafie/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2016/07/20/indagine-mammasantissima2-il-vertice-della-ndrangheta-e-cosa-nostra-i-nomignoli-da-messina-e-condello/

E ANCHE

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2016/05/11/con-lindagine-fata-morgana-la-dda-continua-la-caccia-alle-logge-selvagge-che-governano-la-calabria/

 

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2016/05/12/il-ricatto-per-la-dda-in-calabria-diventa-arte-e-reggio-e-governata-da-un-circolo-di-pescatori/)

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2016/05/13/le-mire-delle-logge-occulte-sui-finanziamenti-miliardari-nellarea-metropolitana-dello-stretto-di-messina/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2016/05/19/i-comitati-daffari-riservati-in-calabria-lindagine-meta-apre-la-strada-fata-morgana-ne-segue-la-scia/)

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2016/05/20/i-riservati-in-calabria-per-la-dda-ce-chi-galleggia-al-di-sopra-della-triade-mortale-de-stefano-tegano-condello/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2016/06/28/dio-quanto-piace-il-ponte-sullo-stretto-al-network-scoperto-dalla-dda-di-reggio-calabria/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2016/06/29/indagine-fata-morgana7-ecco-la-fusione-della-ndrangheta-con-la-massoneria-in-calabria/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2016/06/30/il-pentito-cosimo-virgiglio-i-clan-indicano-i-signori-della-reggio-bene-autorizzati-a-vestire-il-grembiule/

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/?from=13/07/2016&to=13/07/2016

https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/?from=14/07/2016&to=14/07/2016