Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Contrabbando di sigarette/2 Oscar, Jim, American legend: dimmi cosa fumi e ti dirò chi sei (e da dove compri)

Cari amici di blog, rieccomi a voi dopo un periodo di silenzio usato per raccogliere idee, documenti e svolgere qualche interessante inchiesta giornalistica.

Come quella sul contrabbando di sigarette che molti di voi (mi auguro) avranno letto questa domenica sul Sole-24 Ore (per chi l’avesse persa ecco a voi il link http://www.ilsole24ore.com/art/commenti-e-idee/2015-06-21/quelle-bionde-bancomat-mafie-081324.shtml?uuid=ACEqqRE&fromSearch).

Ieri su questo umile e umido blog ho dato conto delle capitali italiane del contrabbando, appuntando un’attenzione particolare su Milano.

Oggi continuo a dare spaccati di questo inquietante scenario che è il contrabbando, dal momento che molto materiale è rimasto fuori dalla mia inchiesta.

Come nel caso dei dati dell’Agenzia delle Dogane. Dati freschissimi, poiché fanno riferimento dai primi tre mesi del 2015.

Nel periodo gennaio-marzo 2015 sono stati sequestrati per contrabbando circa 1,45 milioni di pacchetti di sigarette (-2,9% rispetto allo stesso periodo del 2014) e circa 0,3 tonnellate di tabacco sfuso (+27,5% rispetto al gennaio-marzo 2014). Sono stati sequestrati, inoltre, circa 1.767 sigari (+149,2% rispetto ai sigari sequestrati nello stesso periodo del 2014). Le Direzioni che hanno sequestrato il maggior numero di pacchetti in contrabbando sono: la Campania e Calabria (il 53,7% del totale dei sequestri), la Puglia Molise e Basilicata (il 22,7%), l’Emilia Romagna e Marche (il 16,0%), e la Lombardia (2,3%) e la Sicilia (1,9% del totale dei sequestri).

Per quanto concerne il tabacco sfuso, i maggiori quantitativi sono stati sequestrati dalla Direzione interregionale dell’Emilia Romagna Marche (32,1% del totale) seguita dalla Direzione interregionale della Campania e Calabria (31,7%), dalla Direzione interregionale della Liguria Piemonte Valle d’Aosta (13,7%) e dalla Direzione interregionale della Toscana Sardegna e Umbria (12,9% del totale).

I marchi per i quali sono stati sequestrati i maggiori quantitativi sono: “Oscar” circa 700 mila pacchetti (il 48,0% del totale), “D&B” circa 193 mila pacchetti (il 13,3%), “Bon International” circa 112 mila pacchetti (7,7%), “Jim” circa 112 mila pacchetti (7,7%), “Marlboro” circa 104 mila pacchetti (7,2%), “American Legend” circa 85 mila pacchetti (5,9%), “Royal” circa 68 mila pacchetti (4,7%) e “Winston” circa 32 mila pacchetti (2,2%).

L’analisi dei flussi

Anche le organizzazioni mafiose e criminali fanno un’attenta analisi dei rischi. Questo al fine di scegliere quei hubs dove il controllo è meno invasivo, meno attento e lì spostano rapidamente i loro traffici.

Dall’analisi dei flussi si nota che i maggiori quantitativi sequestrati (in termini di pacchetti) sono stati conseguiti a Gioia Tauro (circa il 48% del totale dei sequestri e proprio oggi la Gdf ha sequestrato in quel porto 10 tonnellate), a Bari (circa il 22,5%), ad Ancona (15,5%), a Salerno (5,3%) e a Milano Malpensa (2,0%). L’analisi dei principali sequestri evidenzia che sono stati effettuati a Gioia Tauro (scalo di transito) con provenienza Emirati Arabi e destinazione Montenegro, lungo la costa adriatica (Ancona e Bari) principalmente con provenienza Grecia, nel porto di Genova con provenienza Tunisia, nel porto di Salerno e nell’aeroporto di Roma Fiumicino con provenienza Egitto, e nell’aeroporto di Bologna con provenienza Senegal.

I principali sequestri si sono registrati nei porti di Gioia Tauro, Ancona e Bari rispettivamente per circa 700 mila, 325 mila e 225 mila pacchetti con provenienza con provenienza Emirati Arabi e destinazione Montenegro (marchio “Oscar”) per quanto riguarda Gioia Tauro e provenienza Grecia e destinazione Spagna (marchi “Royals – Bon International”) per Ancona e Bari.

2 – to be continued (per la precedente puntata si veda https://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2015/06/23/contrabbando-di-sigarette1-a-milano-tra-le-capitali-il-pacchetto-costa-piu-che-dal-tabaccaio/

r.galullo@ilsole24ore.com

CON IL SOLE 24 ORE ONLINE IL MIO NUOVO LIBRO “FINANZA CRIMINALE”

Dopo essere rimasto una settimana in edicola, in vendita con il Sole-24 Ore, il mio nuovo libro “Finanza criminale – Soldi, investimenti e mercati delle mafie e della criminalità in Italia e all’estero”, al prezzo di 8,90 euro, è acquistabile su www.ilsole24ore.com/oralegale .

Ogni settimana (ogni giovedì) c’è infatti un volume diverso (si veda in fondo il piano dell’opera e le modalità di acquisto) – I 20 volumi della Collana “Ora legale” (a mia cura) vi faranno compagnia fino alla fine di settembre.

IL PIANO DELL’OPERA

1“) Cose di Cosa Nostra” – Giovanni Falcone in collaborazione con Marcelle Padovani – 14 maggio

2)   “Liberi tutti – Lettera a un ragazzo che non vuole morire di mafia” di Pietro Grasso – 21 maggio

3)   Finanza criminale – Soldi, investimenti e mercati delle mafie e della criminalità in Italia e all’estero – di Roberto Galullo – 28 maggio

4)   Un eroe borghese”  di Corrado Stajano –  4 giugno

5)“A testa alta – Storia di un eroe solitario” di Bianca Stancanelli – 11 giugno

6)“Le parole di una vita – Gli scritti giornalistici” – Giancarlo Siani – 18 giugno

7)“Il caso Valarioti” – Rosarno 1980: così la ‘ndrangheta uccise un politico (onesto)” di Danilo Chirico e Alessio Magro con interventi di Giorgio Bocca, Enrico Fontana e Giuseppe Smorto – 25 giugno

8)“Chi comanda Milano” di Alessia Candito – 2 luglio

9)“La mafia fa schifo – Lettere di ragazzi da un Paese che non si rassegna” di Nicola Gratteri e Antonio Nicaso – 9 luglio

10) Ho ucciso Giovanni Falcone – La confessione di Giovanni Brusca” – di Saverio Lodato – 16 luglio

11)“Il giudice ragazzino” di Nando Dalla Chiesa – 23 luglio

12) “Peppino Impastato – Una vita contro la mafia” – di Salvo Vitale – 30 agosto

13)“Libero – L’imprenditore che non si piegò al pizzo di Chiara Caprì con Pina Maisano Grassi –6 agosto

14)“Maledetta mafia – Io, donna, testimone di giustizia con Paolo Borsellino” – di Piera Aiello e Umberto Lucentini – 13 agosto

15) “Anime nere” – Gioacchino Criaco – 20 agosto

16) “La peste – La mia battaglia contro i rifiuti della politica italiana” di Tommaso Sodano e Nello Trocchia 27 agosto

17) “Delitto imperfetto – Il generale, la mafia, la società italiana” – di Nando Dalla Chiesa – 3 settembre

18) “Nomi, cognomi e infamidi Giulio Cavalli con prefazione di Giancarlo Caselli – 10 settembre

19) “C’erano bei cani ma molto seri –  Storia di mio fratello Giovanni ucciso per aver scritto troppo” – di Alberto Spampinato – 17 settembre

20) “Senza padrini – Resistere alle mafie fa guadagnare” di Filippo Astone – 24 settembre

MODALITA’ DI ACQUISTO

I 20 volumi delle Collana “Ora legale – Storie di eroi, mafia e antimafia” potranno essere acquistati ogni giovedì in edicola (dove, ciascuno, resterà per una settimana) al prezzo di 8,90 euro oppure sul canale shopping24 accessibile direttamente dal sito www.ilsole24ore.com/oralegale (il prezzo dell’intera collana è di € 178,00).

E’ possibile acquistare online l’intera opera al prezzo di 160,20 € invece di 178,00 €, con uno sconto del 10% rispetto all’acquisto delle singole uscite e l’invio gratuito presso l’indirizzo prescelto senza alcuna spesa aggiuntiva di spedizione. L’opera verrà recapitata in 4 spedizioni a partire da luglio 2015.

Si potranno chiedere direttamente gli arretrati all’ edicolante di fiducia i volumi mancante della collana Ora legale” Senza alcun sovrapprezzo: si paga soltanto il numero che interessa più il costo del quotidiano. Oppure si può acquistare il/i volume/i mancante/i direttamente online, su Shopping24.